Haydn

Forma-sonata un modello di analisi?

Il problema di trovare l’origine e la storia della [forma-sonata] sarebbe ben avviato verso una soluzione se si potesse trovare una definizione della forma stessa adattabile alla prassi settecentesca. Le difficoltà che si incontrano accettando la definizione tradizionale sorgono dalle condizioni in cui essa venne formulata. I maggiori responsabili di questa definizione furono Antonin Reicha …

Forma-sonata un modello di analisi? Leggi altro »

La Sonata per pianoforte da Haydn a Beethoven

Sebbene diversi compositori del XVII secolo avessero scritto pezzi per tastiera sotto la denominazione di “Sonata”, fu solo nel periodo classico, quando il pianoforte subentrò al clavicembalo, che tale composizione salì alla ribalta e si affermò tra le principali creazioni musicali; da allora il termine “sonata per pianoforte” acquisì un significato preciso e una sua …

La Sonata per pianoforte da Haydn a Beethoven Leggi altro »

W.A. Mozart – Quartetto per archi in Sol maggiore K.387

Nel 1781, dopo ben un decennio dalla composizione dei quartetti op.20, Haydn scrisse i sei quartetti op.33, secondo lo stesso autore composti “in uno stile particolare e completamente nuovo”. Le novità consistettero principalmente in un alleggerimento del tessuto musicale, con i quattro strumenti che acquistano praticamente pari importanza e che danno vita a un continuo …

W.A. Mozart – Quartetto per archi in Sol maggiore K.387 Leggi altro »

Josepf Haydn – Sonata per pianoforte in Mi bemolle maggiore Hob.XVI:49

Composta tra il 1789 e il 1790, la Sonata fa parte dei primi anni della terza fase creativa di Haydn. I due movimenti esterni della sonata, Allegro e Finale: Tempo di Minuetto, nascono nel 1789 probabilmente destinati ad altra composizione per tastiera; nel 1790 Haydn completa il lavoro con l’aggiunta dell’Adagio e cantabile. Nel manoscritto …

Josepf Haydn – Sonata per pianoforte in Mi bemolle maggiore Hob.XVI:49 Leggi altro »