Musica da camera

W.A. Mozart – Quartetto per archi in Sol maggiore K.387

Nel 1781, dopo ben un decennio dalla composizione dei quartetti op.20, Haydn scrisse i sei quartetti op.33, secondo lo stesso autore composti “in uno stile particolare e completamente nuovo”. Le novità consistettero principalmente in un alleggerimento del tessuto musicale, con i quattro strumenti che acquistano praticamente pari importanza e che danno vita a un continuo …

W.A. Mozart – Quartetto per archi in Sol maggiore K.387 Leggi altro »

Alban Berg – Kammerkonzert

Il Kammerkonzert per pianoforte, violino e tredici strumenti a fiato segna nella produzione di Berg una netta cesura, dando inizio a quella che si può chiamare “seconda maturità”, e sarà la prima composizione che non recherà il numero d’opus. Dopo il compimento del Wozzek nell’ottobre 1921, la sua attività creativa si era fermata, dedicandosi alla …

Alban Berg – Kammerkonzert Leggi altro »

W.A. Mozart – Trio per clarinetto, viola, e pianoforte in Mi bemolle maggiore K.498

La passione di Mozart per i corni di bassetto (della famiglia dei clarinetti) è nota e allorquando, nel 1783, conobbe l’ottimo clarinettista Anton Paul Stadler, personificò in lui lo strumento. Per Stadler scriverà il quintetto K.581 e il concerto K.622, e per lui e il fratello Johann aggiungerà le parti dei clarinetti alla sinfonia in …

W.A. Mozart – Trio per clarinetto, viola, e pianoforte in Mi bemolle maggiore K.498 Leggi altro »